Discorrere delle sue ceramiche e terrecotte? Ma caro Porcù, nulla è più difficile essendo Lei uomo riservato ed artista complesso che l'apporto delle difficoltà e degli ostacoli (amo queste parole che distinguono l'arte pensosa dal felice artigiano) sembra godere, e poco inclinato poi a confidenze di mestiere, segretamente sfruttate.

Meglio lasciare parlare l'oggetto martoriato, inciso, ornato solo del segno delle dita, men che dipinto sfiorato dal più leggero pennello, in apparenza cosa uscita dalla sua scottante fornace, in realtà discesa da quali non so arcane regioni.

Che altro è questa cosa assurda, ruvida, dal colore allusivo quasi inesistente, se non un suo spirituale, duro ritratto? Prendiamola in mano cotesta scarnita scultura: la prescelta materia, l'unica nostra incomparabile maestra, quella che sopraffà la elucubrante immaginazione e si ride della moda e quasi da sè amorosamente si modella, è già un segno dei suoi orientamenti. Questa terra è singolarmente scabra, piena di grumosità e scorie ferroseche fuse al fuoco macchiano di antichità le pure superfici delle sue forme, statue e vasi che siano. Raramente accade di trovare un "senso" ceramico più approfondito per la squisitezza della materia variamente ottenuta, e di questa, più fortunate nozze con l'invenzione formale, rigorosa e pulita. Quasi sempre dipinte a ingobbio, come a fresco, con prevalenza di grigi chiari e pallidi azzurri, queste preziose creazioni (talune, piccoli capolavori), senza lucentezza cristalline, nè piacevolezza, risentono della intelligente fiducia che Lei ripone nel caso, questo generoso démone, vigilante nel forno.

Materiale refrattario il Suo, e s'intenda l'allusione, come il manipolatore, incapace di concessioni al basso gusto del cliente impegnato nella ridicola ricerca di una immagine estetica e morale modellata alla sua somiglianza.

Costui non acquisterà da Lei alcuna opera, chè in ognuna traspare la traccia, per lui inquietante, di uno stile: vale a dire di un ritratto che non è il suo.

 

1976

Alessandro Signori
Corso Bigliati 26 -17012-
Albissola Marina (SV)

Tel. 349 4496893
Tel. 019 489731

info@signoriarte.com

Sono felice di darvi il benvenuto sul nuovo sito web costantemente aggiornato!
Stampa Stampa | Mappa del sito
© MARIO PORCU- Non è consentita la divulgazione di immagini e contenuti soggetti a copyright.